Chi siamo

7 Consulting, società di consulenza aziendale direzionale strategica e di servizi integrati, fondata nel 2000 e costituita da professionisti con significative esperienze in molteplici realtà, sia piccole e medie che grandi aziende, operando in vari settori industriali, commerciali e di servizi.

Scopri di più

I Nostri Servizi

Il nostro team, che ha maturato competenze ed esperienze, offre servizi di consulenza aziendali in ambiti differenti, integrando necessità direzionali ed economiche con quelle tecniche, tecnologiche e di conformità dei requisiti richiesti.


Scopri di più

Mission
Mission

Essere riconosciuti dai nostri clienti come un partner affidabile, esperto ed efficace nell’individuazione ed applicazione di soluzioni idonee a facilitare i processi di cambiamento organizzativo e gestionale, contribuendo alla crescita professionale delle persone.


Scopri di più

Per maggiori informazioni

 

Contattaci

Ultime dal Blog
IL PIANO TRANSIZIONE 5.0 È REALTÀ
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge n. 19/2024 del 2 marzo 2024, entra in vigore il Piano Transizione 5.0. Si tratta di un piano di incentivi volto a promuovere e sostenere il processo di transizione digitale ed energetica delle imprese.
Leggi tutto
CLIMATE CHANGE: IMPORTANTE AGGIORNAMENTO DEGLI STANDARD ISO
A fine febbraio è stato pubblicato l’addendum ISO che integra gli standard dei sistemi di gestione aggiungendo le azioni per la gestione del cambiamento climatico. L'intento è quello di garantire che le questioni relative al cambiamento climatico siano considerate dall'organizzazione nel contesto dell'efficacia del sistema di gestione, oltre a tutti gli altri fattori.
Leggi tutto
AGGIORNAMENTO: SALTA L’APPROVAZIONE DELLA DIRETTIVA EUROPEA SULLA DUE DILIGENCE
Come già anticipato nel precedente post, la Direttiva Corporate Sustainability Due DIligence, era in attesa dell’approvazione da parte dei 27 ambasciatori di Stato, ma alla riunione decisionale in Consiglio UE, il Coreper non è riuscito ad avere la maggioranza qualificata per approvare la direttiva. Secondo quanto emerso, sono stati undici gli Stati che si sono opposti o si sono astenuti, tra cui l’Italia.
Leggi tutto
Semantycaweb